pierangelolaterza.com logo
« < >
I-DEA: Ripetizione Spaziata | Giulia Bruno
10 / 11 enlarge slideshow
I-DEA: Ripetizione Spaziata | Giulia Bruno
11 / 11 enlarge slideshow

I-DEA: Ripetizione Spaziata | Giulia Bruno


ITA | ENG

I-DEA: Ripetizione Spaziata

Hangar Cava Paradiso
Contrada La Palomba
Matera
10 dec 2019 / 19 jan 2020
I-DEA
Fondazione Matera – Basilicata 2019

Ripetizione Spaziata, una mostra a cura di Giulia Bruno

Nello spazio I-DEA, l’installazione sul tema degli archivi e sul linguaggio dell'artista Giulia Bruno.
Il titolo del lavoro prende il suo nome da un sistema di ripetizione dilazionata utilizzato in ambiti didattici per assistere nella memorizzazione di informazioni.
L’artista ha condotto la sua ricerca tra San Costantino Albanese, noto paese arbëreshë della Basilicata, e Matera, esplorando temi di migrazione, linguaggio e tecnologia. Nel contesto del lavoro, la migrazione è intesa come il movimento di persone, ma anche come variazione linguistica, o lo spostamento di un linguaggio da un luogo ad un altro. Qui si incrociano idee di nazione, identità e tradizione con una riflessione sul linguaggio come tecnologia e sul ruolo della tecnologia nei mutamenti linguistici imposti dall’alto, e quelli che invece filtrano dal basso. L’opera della Bruno, composta da documenti provenienti dall’Atlante Linguistico Italiano, dall’Archivio Privato di Nicola Scaldaferri, e da filmati e fotografie fatte sul campo dall’artista, comunica su vari livelli con la mostra attuale di I-DEA a cura di Pelin Tan e Liam Gillick, ampliando i temi di modernizzazione durante secondo dopoguerra esplorati dalla curatrice e l’artista.


commissioned work




all images copyright ©2019 Pierangelo Laterza
tutti i diritti sono riservati - all rights reserved
Link
https://www.pierangelolaterza.com/i_dea_ripetizione_spaziata_giulia_bruno-r12903

Share link on
CLOSE
loading