pierangelolaterza.com logo
« < >
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
10 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
11 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
12 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
13 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
14 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
15 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
16 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
17 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
18 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
19 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
20 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
21 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
22 / 23 enlarge slideshow
I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle
23 / 23 enlarge slideshow

I-DEA: Il Paese di Cuccagna | Navine G. Khan-Dossos e James Bridle


ITA | ENG

I-DEA: Il Paese di Cuccagna

Hangar Cava Paradiso
Contrada La Palomba
Matera
19 oct 2019 / 18 nov 2019
I-DEA
Fondazione Matera – Basilicata 2019

Il Paese di Cuccagna, una mostra a cura di Navine G. Khan-Dossos e James Bridle

Nella letteratura medievale, il paese di Cuccagna è un luogo mitico di abbondanza, una realtà alternativa in cui la durezza della vita contadina viene sostituita dalla sovrabbondanza. Il pane cresce sugli alberi, i grappoli d’uva sono appesi con le salsicce e piove vino dal cielo. È anche la terra del Carnevale, il mondo capovolto, dove vengono abbattuti i confini di classe e genere; dove le suore frustano l'abate, il padrone di casa pulisce le scuderie e il pazzo è re per un giorno.
In Italia, la terra di Cuccagna è conosciuta come il paese di Cuccagna, e fa eco fino ad oggi nelle tradizioni del Matrimonio degli Alberi (Il Maggio e la Cima), il palo della cuccagna unto, sormontato da prelibatezze, e l'albero della vita che cresce dal dorso dei Cucù a Matera.
Mentre gli scrittori medievali hanno messo la Cuccagna in mezzo all'oceano, per i curatori, Navine G. Khan Dossos e James Bridle, il paese di Cuccagna rappresenta non altrove un elusivo, ma una realtà alternativa: una che è già a portata di mano. Questa utopia è sempre presente, in un angolo obliquo, nel quotidiano. Si intravede nelle profondità delle grotte; luccica tra i festeggiamenti ubriachi della festa; brilla nei riflessi laser della luna; esplode da siepi e boschi di faggi in primavera. È lì nel sollevamento del Maggio e della Madonna del Carmine, nonché nei soprammobili turistici e nei set cinematografici di Hollywood. Cuccagna esiste in modo disomogeneo distribuito nello spazio e nel tempo, collegando manufatti, pratiche e conoscenze antichi e moderni, costantemente creati, ricreati, scoperti e nuovamente sepolti.
Queste diverse conoscenze e pratiche, dall'archiviazione al foraggiamento, dall'archeologia all'etnomusicologia, trasformano l’infecondo in abbondante. Rivelano la generosità della vita di tutti i giorni, per sempre a portata di mano se si hanno gli strumenti e gli occhi per vederla.
“Il paese di Cuccagna” è una mostra che attinge all'antico, al vivente e al futuro. Animati dallo spirito di Cuccagna, i curatori hanno riunito piante antiche e falsi contemporanei, documentari prebellici e moderni successi, cornamuse e satelliti, scienza e rituali, con l’intento di mostrare i molteplici modi in cui la ricchezza del presente immette nuova vita nel passato.
Navine G. Khan-Dossos: è un’artista che lavora tra Londra e Atene. I suoi interessi intrecciano Orientalismo e il digitale, la geometria come informazioni ma anche come decorazione e come aniconismo nella cultura contemporanea.
James Bridle: è uno scrittore e un artista che lavora tra nuove tecnologie le multiple discipline che le attraversano. "New Dark Age", il suo libro su tecnologia, sapere, e la fine del futuro è stato pubblicato da Verso nel 2018 e uscirà in italiano con Nero nel 2019.


commissioned work




all images copyright ©2019 Pierangelo Laterza
tutti i diritti sono riservati - all rights reserved
Link
https://www.pierangelolaterza.com/i_dea_il_paese_di_cuccagna_navine_g_khan_dossos_e_james_bridle-r12901

Share link on
CLOSE
loading